Aiutaci ad aiutare!

Devolvi il tuo 5x1000 alla nostra associazione.
CF:94027160137
Oppure fai una donazione:
BANCA PROSSIMA C/C 1000139651
IBAN: IT75 M033 5901 6001 0000 0139 651

Violenza contro le donne: conoscerla, capirla, denunciarla

tipi-violenza-2Generalmente, quando la violenza è radicata, lo schema dei cicli descritti si ripete, spesso con un bilancio sempre più pesante rispetto al prece dente episodio.
Vediamo nel dettaglio quali sono i vari tipi di violenza ai quali la donna viene sottoposta.

Violenza psicologica: le ferite che non si vedono ma ci sono.

Ci sono parole e comportamenti che possono danneggiare psichicamente una persona, ferendola interiormente in modo grave e spesso anche in modo irreversibile.
La provocazione continua, l’offesa, la disistima, la derisione, la svalutazione, la coercizione, il ricatto, la minaccia, il silenzio, la privazione della libertà, la menzogna e il tradimento della fiducia, l’isolamento, sono alcune forme in cui si manifesta la violenza psicologica. È quindi una strategia diretta a ledere la dignità di una donna e ad indebolirla, senza spargimento di sangue.
Questo tipo di violenza spesso prepara ed accompagna il maltrattamento fisico.

Stalking: quando si fanno vivi, tu non vivi.

Con il termine stalking si intende un insieme di comportamenti con i quali una persona affligge una donna con intrusioni e comunicazioni ripetute e indesiderate, al punto da provocargli ansia o paura.
Queste condotte indesiderate possono essere classificate in tre tipologie:

  • Le comunicazioni indesiderate, che di solito sono rivolte direttamente alla vittima di stalking attraverso lettere e telefonatesms ed e-mail.
  • I contatti indesiderati, comprendono i comportamenti dello stalker diretti ad avvicinare in qualche modo la vittima: presentarsi alla porta dell’abitazione o appostamenti sotto casa, recarsi negli stessi luoghi frequentati dalla vittima o svolgere le stesse attività.
  • Tra i comportamenti associati si collocano l’ordine o la cancellazione di beni e servizi a carico della vittima, al fine di danneggiarla o intimidirla.
  • Nella maggior parte dei casi gli stalker sono ex-partner. In genere essi agiscono per recuperare il rapporto precedente o per vendicarsi per essere stati lasciati.

Violenza economica: non per amore ma per soldi.

Per maltrattamento economico si intende ogni forma di privazione o controllo che limiti l’accesso all’autonomia economica della donna; viene esercitata ostacolando la ricerca di un lavoro, sabotando ogni tentativo che pone la donna nella condizione di poter lavorare per costruirsi una indipendenza economica, impedendole di avere un conto corrente proprio, ecc.

Violenza fisica: adesso basta.

Per maltrattamento fisico si intende ogni forma di violenza che mina l’integrità fisica della donna. L’aggressione può manifestarsi attraverso spinte, tirate di capelli, morsi, schiaffi, pugni, calci, bruciature con le sigarette, privazione di cure mediche, privazione del sonno ecc.
L’aggressore può colpire con oggetti o armi provocando tagli, lacerazioni, ferite, bruciature, fratture.
La violenza spesso viene agita anche contro gli oggetti, distruggendo, ad esempio, i mobili della casa, strappando i vestiti, confiscando i documenti.
La violenza sulla donna, è quasi sempre compiuta da uomini che essa conosce bene come il marito o il fidanzato.

tipi-violenza-1Violenza sessuale: quando il corpo del reato è il tuo.

Per violenza sessuale si intende ogni forma di coinvolgimento in attività sessuali imposte. Contrariamente a quanto si crede, la maggior parte delle violenze sessuali viene agita da persone conosciute: ex partner, amici, vicini di casa, colleghi. Nella coppia viene esercitata quando il partner impone rapporti sessuali, quando costringe ad utilizzare materiale pornografico, quando obbliga ad avere rapporti in presenza o con altre persone.